“A FAVORE DEI CINGHIALI” presidio, domani Sabato 3 Ottobre a Genova, in piazza Martinez. Intervista all’attivista Ivano Medicina

Buongiorno, quest’oggi ci troviamo in compagnia di IVANO MEDICINA, ATTIVISTA E COLLABORATORE DI SVARIATE ASSOCIAZIONI ANIMALISTE ED ANTISPECISTE. PRIMA DOMANDA

Sabato 3 Ottobre a Genova presidio “A favore dei cinghiali ” Ci potrebbe accennare sinteticamente il significato specifico dell’evento ?

IL CONCETTO DI QUESTO PRESIDIO È LA NOSTRA FERMA OPPOSIZIONE AD OGNI GENERE DI CACCIA E SABATO NELLA FATTISPECIE DI QUELLA AL CINGHIALE.

Da anni si spara alla specie cinghiale, nel periodo venatorio e al di fuori di esso con piani di controllo. La legge Nazionale prescrive prioritariamente i metodi ecologici, ma le amministrazioni li applicano?

ASSOLUTAMENTE NO!! PREFERISCONO DELEGARE LA CURA DEGLI UNGULATI , ANZICHÉ AGLI AMANTI DELLA NATURA, AGLI “AMANTI DELLA DOPPIETTA”.

Cosa si può fare per la prevenzione degli incidenti stradali e di protezione dalla fauna selvatica dei coltivi ?

SI POSSONO ATTUARE UN SACCO DI INTERVENTI, MA QUELLO CHE HA LA PRIORITÀ SU TUTTI È SICURAMENTE LA MESSA IN SICUREZZA DELLE STRADE ED AUTOSTRADE, NOTA DOLENTE DEL NOSTRO PAESE.QUESTO PROGETTO CONSISTEREBBE NELL’INCREMENTO MASSICCIO DI RECINZIONI E POTENZIAMENTO DI QUELLE GIÀ PRESENTI SUL TERRITORIO, NONCHÉ COME ESISTONO GIÀ NEI PAESI PIÙ AVANGUARDISTI, COSTRUZIONI DI PASSAGGI SOPRA O SOTTO LE STRADE STESE, DEDICATI ESCLUSIVAMENTE ALLA FAUNA SELVATICA.

Da ciò che si evince la soluzione dei problemi di coabitazione con la fauna selvatica viene da anni delegata ai cacciatori. Cosa ne pensa ?

CREDO CHE QUESTA SIA LA NONSOLUZIONE PIÙ SBRIGATIVA, REDDITIZIA, CONTROPRODUCENTE E CRIMINALE CHE SI POTESSE METTERE IN ATTO.SBRIGATIVA PERCHÉ È IMMEDIATAMENTE ASSEGNABILE AD UN MANIPOLO DI SPARATUTTO, REDDITIZIA PERCHÉ PORTA DENARO, VERI E PROPRI VOTI DI SCAMBIO AI POLITICI LOCALI.CONTROPRODUCENTE PER GLI ANIMALI PERCHÉ, OVVIAMENTE, PER LEGGE DI CONSERVAZIONE DELLA SPECIE, OGNI SPECIE APPUNTO PERSEGUITATA TENDE AD ACCRESCERE IL SUO PROCESSO RIPRODUTTIVO, ARRIVANDO PERFINO A RIDURRE I TEMPI FRA UN CALORE E L’ALTRO.CRIMINALE PERCHÉ NON È CON LA MORTE DI NESSUNO, E DICO VOLONTARIAMENTE DI NESSUNO, CHE SI RISOLVE I PROBLEMI CREATI DA QUALCUN’ALTRO.

Da studi recenti e costanti verifiche parrebbe che il continuo aumento degli abbattimenti non produca una reale diminuzione degli animali in circolazione.

ASSOLUTAMENTE NO!!COME HO SCRITTO POC’ANZI, CON UN TENTATIVO DI CONTENIMENTO CRUENTE, SI OTTIENE UN RISULTATO ESATTAMENTE CONTRARIO A QUELLO ORTODOSSO.

A volte parrebbe che si voglia indurre una paura irrazionale anziché fronteggiare il problema da diversi punti di vista.

OVVIAMENTE!! INSTILLANDO IL PANICO SI RIESCE AD OTTENERE CARTA BIANCA E A RISULTARE I DETENTORI DELLA SOLUZIONE ASSOLUTA, EVITANDO SEMPRE DI CREARE O PEGGIO ANCORA ACCETTARE TAVOLI DI CONFRONTO CON PERSONE ALLE QUALI STANNO VERAMENTE A CUORE I DISAGI AMBIENTALI, UMANI ED ANIMALI DEL NOSTRO TERRITORIO, NONCHÉ DEL NOSTRO PAESE TUTTO.GRAZIE PER LA CORTESE ATTENZIONE, CON LA VIVA SPERANZA CHE QUESTE MIE POCHE, MA SENTITE PAROLE, PORTINO LA MAGGIOR PARTE DELLE PERSONE A RIFLETTERE SU QUESTO GRAVOSO PROBLEMA, CREATO E MAI IDONEAMENTE AFFRONTATO DALL’UOMO.

“DIFENDIAMO E TUTELIAMO I CINGHIALI” Presidio a Genova in Piazza Martinez, Sabato 3 Ottobre

Si richiamano tutte le associazioni e i cittadini per evento straordinario a Genova in difesa dei cinghiali che rischiano di essere ammazzati (famiglie intere con cuccioli al seguito, ormai mansueti come cagnolini) o portati nelle ZAC, Zone Addestramento Cani, luoghi allucinanti di cui la Regione Liguria ha il triste primato. Ricordiamo inoltre che il 4 ottobre inizia la caccia ai cinghiali su tutto il territorio regionale ed è nostro dovere manifestare, uniti più che mai contro l’ignoranza umana e l’incompetenza istituzionale che non è in grado di trovare alternative etiche nella salvaguardia di tutti.